Review

Predestination

5 Lug , 2015  

Il tempo s’arrotola su se stesso, e il cervello degli spettatori pure. Davanti a un crescendo di contraddizioni che arrivano alla più assurda delle conclusioni, ci si rende conto che una conclusione non esiste. Un inizio, forse, uno dei tanti, meglio. Tratto da un racconto di Robert A. Heinlein, All you zombies, Predestination è 1h e 37 di refrigerio per neuroni stanchi e accaldati.

(Predestination, 2015)

,