Review

La grande bellezza

21 Gen , 2014  

Il sole che sorge è quello del Martini, delle notti infinite, dei trenini che non vanno da nessuna parte. Roma, città aperta alle ambizioni fallite di Gep Gambardella, è bella e dannata. E di questo si fa quasi manifesto. Ma se al posto di Roma ci fosse Parigi/Londra/Tokyo o qualunque altra metropoli, si avrebbe la stessa disperazione tra salotti intellettualoidi e bassifondi di periferia. Senza la Ferilli però, e il suo striptease alla Demi Moore de’ noantri. Che la terrazza di Gambardella, poi, sia così vicina al Colosseo da sentire l’alito dei gladiatori che furono, beh, questa è un’altra storia. Da americani.

, ,